Prestiti
Finanza: Prestiti personali, finanziamenti, cessione del quinto.

Finanza .: Prestiti Personali

Prestito a cattivi pagatori

Quando si contrae un prestito bisogna onorarlo per tutta la durata del contratto versando con cadenze periodiche (mensili, bimestrali, trimestrali, quadrimestrali, semestrali o annuali) la rata pattuita al fine di rimborsare la società creditizia o la banca. A volte può capitare che per imprevisti non è possibile far fronte al pagamento puntuale della rata o non pagarla del tutto.
In questi casi chi ha accesso il prestito viene iscritto nel registro dei cattivi pagatori, vera e propria lista nera di tutti quei soggetti che hanno violato una delle principali norme di ogni contratto di finanziamento.
In simili situazioni, chiedere e ottenere un prestito è molto difficile a causa della diffidenza che pende sul richiedente.
La migliore strada percorribile è quella di saldare i debiti pregressi richiedendo la riabilitazione che avviene mediamente in un periodo abbastanza lungo (tra i 12 e i 36 mesi).
Tuttavia anche se si è un cattivo pagatore è possibile ricorrere alla cessione del quinto dello stipendio, una tipologia di finanziamento che richiede un lavoro a tempo indeterminato.
Leggi anche:
Torna a inizio pagina
Condividi con i tuoi amici ...



Buongiorno Web su Facebook