Barzellette
Barzellette divertenti: le barzellette, i colmi le freddure più divertenti del web

Comics Zone .: Barzellette

Barzellette criminali e ladri | Parte 18

Barzellette criminali ladri Texas. Viene chiesto a un condannato a morte come vuole essere giustiziato, e questi risponde che sceglie di morire di AIDS. Nonostante la richiesta stravagante, il giudice accetta. Pochi giorni dopo, arriva il dottore, gli inietta il virus dell'AIDS e il condannato inizia a ridere a crepapelle. Il dottore rimane perplesso, poi gli chiede cosa avesse da ridere, e il condannato gli risponde che li aveva fottuti, hahaha, perché lui aveva indossato il preservativo.
Barzellette criminali ladri La notte era calata sulla città avvolgendola con il suo gelido mantello. Un silenzio surreale si effondeva tra i vicoli bui, interrotto solo dai lamenti discontinui del vento. Il tizio camminava lento e curvo, avvolto solo dal suo smoking sgualcito, lento riecheggiava sulle pareti il tacchetto ritmato dei suoi passi. Era stata proprio una giornata di merda. Assorto nei suoi pensieri, rivedeva questo giorno come un vecchio film di serie B in bianco e nero. Il casinò con le sue luci, i suoi soldi volatilizzati in pochi secondi, il lavoro buttato nel cesso, la moglie coi suoi pochi bagagli salire sul taxi ed andarsene. Il cane che gli pisciava sul divano. Il pc bloccato su un post di scirio. La tv che mostrava la partita dell'Inter. Dio, che giornata di merda. Aveva perso tutto in un solo giorno, ma si sentiva quasi contento, sollevato, ma non perché l'Inter avesse pareggiato: tutto sommato, aveva ormai toccato il fondo, e ora non poteva far altro che risalire. Improvvisamente, gli si parò d'innanzi un brutto ceffo, alto quasi due metri e con un ghigno feroce, una pistola nella mano. Il tizio dapprima sobbalzò per lo spavento, ma si riebbe subito, e reagì all'omone con una grassa risata: "Hahahaha ... ". L'omone lo guardò sorpreso, poi ringhiò "Che cazzo c'hai da ridere, idiota?". Il tizio si passò la mano sulle gote, e sulle palpebre, ad asciugarsi le lacrime di tante risa. "Vedi, il fatto è che ... hehehe ... caschi proprio male, amico ... io non c'ho una lira!". L'omone rimase impassibile, l' con la sua pistola nella mano. Poi ebbe l'abbozzo d'un sorriso, un ghigno, e disse: "E a me che cazzo me ne frega? Io sono uno stupratore".
Barzellette criminali ladri Tra due detenuti: "Sai, ho una notizia buona e una cattiva". "Dimmi prima la cattiva". "Domani fucileranno uno dei due". "E quella buona?". "E' che non sono io".


Pagina 18
Bellezze su Buongiorno Web
Donne Vip Gallery for Man
Buongiorno Web su Facebook