Barzellette
Barzellette divertenti: le barzellette, i colmi le freddure più divertenti del web

Comics Zone .: Barzellette

Barzellette Berlusconi | Parte 15

Barzellette Berlusconi Berlusconi è al volante della sua bellissima auto, sul cruscotto c'è il solito gadget adesivo con una fotografia e la classica scritta: "Pensami papà non correre". La fotografia è di un bel giovane biondo, capelli lunghi e una corona di spine in testa?
Barzellette Berlusconi Il Gabinetto del Governo si riunisce per prendere una decisione in seguito alle incombenti spese di guerra per l'Afganistan. Il Presidente del Consiglio si rivolge al fidato Ministro degli Interni. Berlusconi: "Scajola ti ho detto che devi togliere immediatamente la scorta ai giudici siciliani! Che aspetti?!?". "Presidente, così i giudici rischiano di essere uccisi anche da armi da fuoco ... ". "Ti ho detto che i soldi non ci sono più servono per l'Afghanistan!". "Presidente, persino un ragazzino potrebbe avvicinarsi ai magistrati per ucciderli!". "Scajola! Adesso basta! Non possiamo più sprecare esplosivi per la Sicilia ... ci servono, lo vuoi capire o no?!?"
Barzellette Berlusconi Un vecchio compagno di scuola incontra il berluska dopo anni appena fuori il cancello della sua villa di Arcore. Baci abbracci e il berluska felicissimo lo invita a prendere un cocktail in villa, come al solito in modo molto espansivo illustra all'ospite le sua meravigliosa villa, magnificando il suo lavoro e l'essersi fatto da si Alla fine del giro i due si siedono sul divano per gustarsi il cocktal, l'amico si rivolge al berluska e gli dice: "Senti in confidenza, ho ascoltato tutta la tua storia e ti volevo chiedere di togliermi una curiosità. Il berluska tutto spavaldo"perdinci, dimmi, ..dimmi". "Allora, onestamente, pensi davvero di essere un grande benefattore circondato da cospiratori comunisti?". Il berluska un po' perplesso"Onestamente?!? ... onestamente? ... AMBROGIO, il Devoto Oli grazie!"
Barzellette Berlusconi Un ragazzo alle prime esperienze di politica domanda al padre: "Ma sull'opuscolo che Berlusconi ha mandato a casa dei cittadini non c'era scritto: "Se vinco le elezioni gli italiani molte tasse non le pagheranno più?". Il padre gli risponde sconsolato: "E' vero, ma subito dopo le elezioni ha precisato che si trattava di un errore di stampa, infatti il testo originale era: "Se vinco le elezioni molti italiani le tasse non le pagheranno più".


Pagina 15
Bellezze su Buongiorno Web
Donne Vip Gallery for Man
Buongiorno Web su Facebook